MARSIGLIA, IL MIO CLAN

Vieni! Marsiglia è Napoli e Rio insieme! Quando esci dalla stazione, senti subito un soffio d'estate che ti sfiora. È una città che pulsa, che vive, che respira!

Invia ad un amico

UNA TIPICA CORNICE MARSIGLIESE

Telo in spalla per scendere sulle rocce, un gelato in mano, tutti i ragazzini che incroci hanno i loro classici di stagione. Cerchi del pesce fresco? L'avrai! Vuoi bere un aperitivo con i piedi in acqua e assaporare una pizza storica, eccoli qua! E ancora... Un picnic in riva al mare, il profumo pungente dell'aglio, una festa su un rooftop, uno shopping di classe, e guardare il mare... Marsiglia è favolosa! Ti diamo qualche dritta, altrimenti rischi di perderti il meglio!

QUALCHE INDIRIZZO DA SEGNARTI

La Caravelle

Questo tipico bistrot del Porto vecchio di Marsiglia è il sito più antico e al contempo il più moderno della città.

Sali qualche scalino prima di spuntare nella hall dell'hotel che si trova giusto sopra, ed entrare nella sala di questo luogo deliziosamente antiquato. È il luogo ideale in cui darsi appuntamento e ascoltare ogni tanto, un brano di jazz.

Il meglio è riuscire a prendere uno dei sei tavoli in terrazza per guardare, al tramonto, le belle ragazze e le barche che si affollano sul bacino del porto, e le superbe linee di Notre dame de la Garde. Un luogo davvero imprescindibile!

34 quai du port
lacaravelle-marseille.com


Sushiqui

Nel suo ristorante, Christian non ha paura di niente. Tecniche giapponesi sulla punta del coltello, nel suo Estanco nascosto in città, si possono assaporare piatti succulenti. Partendo dal Porto vecchio, Christian si reca tutte le mattine a Carro ( Côte Bleue) per acquistare pesce fresco.

Con sottofondo di dischi in vinile, Christian serve al proprio ritmo, ciò che vuole. Una zuppa di ""esquinade"" (granchio) e carciofi in cui si scopre del corallo sulla punta del cucchiaio, poi una palamita cruda, burrata, crescione e uova di pesce volante, un filetto di merlango arrotolato in un'alga kombu al burro miso e funghi shiitake, scaglie di noci tostate, polpa e succo di lime, il tutto cotto a vapore.
Qualche pallina di riso con aceto e un sorbetto yuzu ascoltando un bel brano hip hop. Fantastico!

Circa 40€ a persona. Dal martedì al sabato, dalle 20:00 alle 21:30, solo su prenotazione.
31 rue Goudard
€€

C2

L'ultimo hotel in vista della città è firmato da una coppia di architetti diventati albergatori, Claire Fatosme e Christian Lefevre (da qui: "C2"). Appassionati di linee pure, di bianco e di design del XX secolo, da Arne Jacobsen ai Fratelli Campana, i due architetti fanno rivivere questa casa familiare del XIX secolo a pochi passi dal Porto vecchio.

Marmo ovunque, corrimano in bronzo, parquet che scricchiola, tutto è d'epoca! E l'arte è in primo piano: ogni mese, mostre di pittura, di foto, spettacoli di suoni e luci. E per finire uno spa, un patio scavato, un giardino verticale e una splendida spiaggia privata sull'isola Degaby, che sarà impossibile dimenticare!

48 rue de Brignoles
c2-hotel.com
€€€

Villa Marie Jeanne

A sette stazioni di metro dal Porto vecchio, in una bastide familiare del XVIII secolo, Valeilles de Montmirail cucina solo ed esclusivamente pesce, nella sua graziosa trattoria con menù a prezzo fisso.

Con sottofondo di dischi in vinile, Valeilles de Montmirail serve al proprio ritmo, ciò che vuole. Murena alla griglia cotta al forno a legna, polpo in bottiglia, zuppa di pesce, autentici maccarelli serviti crudi su pinzimonio di carciofi, bouillabaisse su ordinazione e solamente quando il tempo lo permette, perché qui la cucina si fa solo se i pescatori escono in mare.
Luogo eccezionale e cucina indimenticabile. È possibile anche pernottarvi, la famiglia propone infatti ai clienti qualche camera per la notte. Menù unico a partire da 30€. Solo su prenotazione almeno 24 ore prima.

4 rue Chicot
villa-marie-jeanne.com
€€

Jogging

Orgogliosi di essere marsigliesi, alcuni guardano la città negli occhi e creano un guerilla store. E ad un tratto, Marsiglia è Berlino, Helsinki... Lo svela il tono canzonatorio del fotografo Olivier Amsellem! Il suo occhio, la sua passione per il design e per i pezzi unici, mescolata al talento di Charlotte Brunet e a quello di Véronique Louaty alias Bepi Valerio, direttrice artistica e autrice della selezione di vestiti e accessori in serie limitata...

È così che è nato Jogging! In un'ex macelleria della rue Paradis, che conserva ancora gli antichi ganci, il pavimento di piastrelle e l'insegna. Come una bisca. Un guerilla store. E soprattutto non come un concept store. Qui tutto è di classe. Un assortimento scelto con cura, ad ogni centimetro di negozio. Qui tutto ha un'anima, tutto è design, moda, si respira la vita...

103 rue Paradis
joggingjogging.com
€€

E per preparare bene la valigia e il viaggio...

Ti sono piaciuti i nostri consigli? Iscriviti i alla nostra Newsletter per riceverne altri!